Successo per gli educational “Riscopriamo insieme la Toscana nel Cuore”

Guide Turistiche, strutture ricettive, Tour Operator e IAT/Pro Loco: sono 55 gli operatori che hanno partecipato agli educational organizzati dall’Ambito dell’Empolese Valdelsa e Montalbano.

Gli appuntamenti, che si sono tenuti tra il 23 Febbraio e il 30 Marzo 2022, sono stati pensati per far conoscere l’offerta turistica del territorio e sono stati rivolti agli operatori, al personale degli Uffici IAT e a tutti coloro che hanno a che fare con l’ospitalità e la promozione dell’Ambito Turistico.

Sono stati 10 i comuni coinvolti nell’iniziativa: Cerreto Guidi, Vinci, Castelfiorentino, Gambassi Terme, Montespertoli, Empoli, Fucecchio, Certaldo, Capraia e Limite, Montelupo Fiorentino.

L’obiettivo era quello di offrire un assaggio delle tante esperienze disponibili sul territorio dell’Empolese Valdelsa e Montalbano a coloro che operano nel settore del turismo così da poter poi essere in grado di presentare al meglio l’offerta della Toscana nel Cuore agli ospiti e ai tanti turisti. Inoltre, per gli organizzatori dei singoli eventi, l’iniziativa è stata un’occasione per far conoscere agli altri operatori la propria attività.

Le esperienze sono state varie, dalle visite guidate ai musei alle escursioni nella natura, tutte riconducibili a 4 tematiche: Outdoor&Bike, Arte&Cultura, Prodotti locali, Benessere.

Tra gli appuntamenti che hanno riscosso più successo ci sono stati il tour nel Padule di Fucecchio e le visite ai musei di Empoli.

A Fucecchio gli operatori hanno organizzato un Tour guidato al Centro Visite della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio (Castelmartini) e nell’area protetta (Le Morette) fino all’osservatorio birdwatching. A Empoli invece le visite hanno riguardato il Museo della Collegiata di Sant’Andrea, tra i più antichi musei ecclesiastici d’Italia, la Galleria d’Arte Moderna e della Resistenza, Galleria che raccoglie numerosi dipinti e sculture di artisti della Scuola Empolese del Novecento, e infine il Museo del Vetro, il cui percorso si snoda tra manufatti e strumenti del lavoro, ricostruendo un ecosistema cittadino oggi scomparso.

L’Ambito Empolese Valdelsa e Montalbano ringrazia tutti gli operatori che hanno partecipato e alle istituzioni che hanno permesso di realizzare quest’iniziativa per riscoprire il nostro meraviglioso territorio.

Offerte

Eventi